Chiudi
slide
slide
slide
slide

Descrizione dello spazio

Invito alla stagione teatrale


Il Teatro Foce apre come di consuetudine la stagione ad autunno con due vivaci festival: il FIM Festival internazionale delle Marionette e il FIT Festival Internazionale del Teatro e della scena contemporanea. In autunno s’inaugura anche la rassegna HOME che fino a giugno dà spazio alle più recenti novità della produzione teatrale della Svizzera italiana. Da attori e registi il Teatro Foce è percepito come una “casa”: un luogo dove è offerto il tempo per allestire gli spettacoli e dove il palcoscenico è uno tra i prediletti della regione. Il loro desiderio è che esso venga sempre di più percepito come un luogo intimo anche dagli spettatori. Intimo perché luogo di intima trasformazione interiore, dove attraverso la conoscenza degli altri che in teatro è tangibile e corporea) si scopre di più anche se stessi. Questa è la forza e l’alchimia del teatro. La presenza fisica degli attori che inscenano vicende o situazioni e la presenza fisica del pubblico, che si emoziona,


Il Teatro Foce


Il Teatro Foce si occupa di raccogliere e far incontrare diverse realtà artistiche proponendo spettacoli di tutti i tipi. Oltre ad organizzare e collaborare con rassegne e festival, sostiene e dà spazio alle diverse realtà artistiche locali. Una fetta molto ampia del cartellone è occupata dalle arti del teatro, della danza e della performance, seguita dalla musica, dalla poesia, ospitando anche incontri e dibattiti. Un vero e proprio luogo di scambio e condivisione dove le diverse arti si incontrano e sono messe a confronto. Il teatro accoglie spettacoli tutto l’anno, con una programmazione molto densa tra settembre e giugno che incontra anche i gusti di giovani e giovanissimi. Ma non c’è “pace” neanche d’estate, perché da ormai due anni il teatro ospita anche alcuni degli spettacoli in programma durante il LongLake Festival.

Guida tecnica

Un palco di 12m x 7m
Più di 170 rappresentazioni l’anno
Oltre 15'000 presenze annuali
90 spettatori in media per rappresentazione
Una platea di 170 poltrone